Chi siamo

A.P.I.D.A. è un'associazione animalista antispecista che si batte per il riconoscimento dei diritti animali (tutti, non solo di cani e gatti). Il riconoscimento dei diritti animali quali il non venire uccisi, torturati e privati della libertà comporta smettere di: 

- allevarli per le loro carni e i loro derivati, 

- ucciderli per le loro pelli e pellicce, 

- rinchiuderli e addestrarli per il nostro divertimento, 

- usarli per la ricerca scientifica. 

A.P.I.D.A. lavora e si batte quotidianamente affinché la nostra società riconosca operativamente questi diritti di base ad ogni Animale. Il nostro obiettivo è quello di diffondere consapevolezza su quanta sofferenza sia inflitta continuamente agli Animali non umani, dando prova di come sia possibile vivere una vita felice scegliendo di non contribuirvi con le nostre scelte. Il nostro pensiero animalista riconosce in tutte le specie la capacità di provare sentimenti, sensazioni ed emozioni sebbene evidenti differenze genetiche che ci distinguono da loro per aspetto ed attitudini. Nonostante le indicibili sofferenze quotidiane a cui moltissime specie sono sottoposte tramite la mano dell’uomo avvengano quasi sempre in luoghi tenuti nascosti, siamo coscienti che nessun Umano possa razionalmente pensare che la propria bistecca o il proprio collo in pelliccia non abbiano sofferto pene infernali solo per soddisfare un discutibile gusto. Con questi propositi, A.P.I.D.A. abbraccia e divulga uno stile di vita vegano. 

 

VEGAN è chi decide coscienziosamente di eliminare dalla propria vita lo sfruttamento di ogni Animale. A questo scopo, non si nutre di carni né derivati trovando gustose alternative vegetali ed allo stesso modo non indossa pelli né pellicce. Vivere vegan, però, non può limitarsi a scelte alimentari o di vestiario. Ogni istante della nostra vita, infatti, ci mette davanti a situazioni che richiedono nostre considerazioni; per rispondere ad esse ci rimettiamo alla più profonda intenzione di non nuocere in alcun modo ad esseri senzienti attraverso le nostre scelte ed operiamo azioni in quest’ottica. Ad esempio, scegliere di vivere vegan significa impegnarsi per non supportare un divertimento che faccia uso di animali (boicottando circi, zoo e delfinari) o una ricerca scientifica che includa la sperimentazione animale (scegliendo, ad esempio, cosmetici e prodotti cruelty-free).

Chi sceglie di vivere vegan non può fermare da solo tutto questo: rifiuta però di parteciparvi e di esserne la causa. Non solo. Compie una scelta consapevole e responsabile, mandando un importante segnale al prossimo e pone il primo mattone per costruire una società più rispettosa e degna. Unire le voci, poi, servirà a minare la barriera che intendiamo far crollare ovvero quella dello specismo, visione antropocentrica del mondo secondo la quale l’essere umano si pone ai vertici di ogni piramide e, per questo, può pretendere e merita che tutto e tutti siano al suo mero servizio, disponendo della vita, della libertà, del lavoro e del corpo altrui. 

Con questi obiettivi la nostra Associazione organizza e promuove ogni anno:

- conferenze e dibattiti su svariati temi: gli aspetti salutistici dell'alimentazione vegetale, divertirsi cucinando eticamente, il rapporto inter-specifico Animali umani e non umani, la psicologia degli animali, la storia dell'animalismo, le nuove frontiere di un’umanità rispettosa del prossimo, la sperimentazione animale e la ricerca alternativa,…; 

- proposte di legge e petizioni (ad esempio, per il divieto di spettacoli ed intrattenimenti che facciano uso di animali); 

- manifestazioni, feste ed eventi (Animaliamo, Veggie Pride, Veganch'io, Settimana di Abolizione della carne, presidi contro lo sfruttamento dell'industria ittica ed alimentare degli allevamenti intensivi,…; 

- corsi e workshop di cucina vegetale 

Tieniti aggiornato sulle attività di A.P.I.D.A. tramite il nostro sito e seguici sui social network ufficiali per non perdere nemmeno un evento.